Family · Lifestyle · Travel

🌾 Hipster Pressure visit San Gimignano 🌾

Bentornati nella mia guida per visitare il cuore della Toscana in un week end cari hipsteriani!

Dopo le mie due giornate trascorse a Siena, non potevo non visitare questo borgo caratteristico, facente parte del Patrimonio dell’Unesco, e distante da Siena solo 50km.

Sto parlando appunto di San Gimignano.

Borgo rimasto quasi intatto dal 1300, con le sue 13 torri caratteristiche che le hanno corrisposto il soprannome di Manhattan del Medioevo.

Ma non solo. Le materie prime prodotte da questo territorio che tutt’oggi vantano una fama nazionale ed internazionale come la Vernaccia e lo Zafferano.

Ma andiamo per ordine!

Appena entrati a San Gimignano non potrete non rimanere basiti dalle mura che la circondano, e man mano che vi addentrerete nella “Via Francigena” sarà come entrare in un’atmosfera meramente medievale, dove vie caratteristiche, e botteghe con prodotti tipici vi inebrieranno i sensi.

La prima tappa che vi consiglio è sicuramente la più ardua, ossia il Museo della Vernaccia, presso la Rocca di Montestaffoli. Dico ardua, perché San Gimignano è ricco di salite e gradini, vi consiglio caldamente un abbigliamento comodo!

Qui il Vino viene celebrato come vera e propria fonte del territorio da cui è nato! La Vernaccia è sicuramente un’uva molto ruvida e difficile da guidare lungo tutto il percorso della sua essenza.

Grazie a questo posto e alle loro guide interattive entrerete nel vero cuore della storia di questo meraviglioso prodotto.

Verrete sensitivamente parlando, guidati, dal profumo alla spremitura, per un percorso ineguagliabile!

Recuperate le energie, raggomitolate i sensi e ripartite alla scoperta di questo splendido borgo!

La seconda tappa che vi consiglio è sicuramente Piazza del Duomo, e l’adiacente Piazza della Cisterna, dove potrete rimanere incantati dall’aria tipicamente medioevale che vi trasmetterà! Due luoghi importanti dove mercanti e viandanti dell’epoca animavano la quotidianità!

Arrivati qui, prendete una pausa dalla visita, e accendete il gusto!

Ho avuto la grande fortuna di scovare per caso questo luogo, dove ho deciso di festeggiare il primo compleanno del mio Vin!

Sto parlando di Fattoria San Donato.

Si trova a poco più di 5km dal centro di San Gimignano, precisamente nella frazione di San Donato.

Ve lo straconsiglio!

In primis perché come dice la grande Federica, dalla quale ho tratto tantissimi benefici ed insegnamenti inerenti al percorso “Cibo-Vino”, qui potrete sentire il vento del Bosco.

Qui respirerete un’altra aria!

Il mio percorso inizia con questa vista. Il mio percorso inizia dalla Terra, così come la Vernaccia, la materia prima di questa azienda!

Il vino qui è inteso come Cibo, il vino non è alcool, non è un prodotto trasgressivo, ma fa parte della nostra dieta mediterranea! Così come il grano e l’olio.

Un lavoro secolare di tradizione, dove s’innesta il vino Vernaccia che è un unicum!Un’uva ruvida e secca, che però rappresenta la biodiversità di un territorio.

Se vi fermerete a pranzo in questo posto idilliaco, non potrete fare a meno di degustare le pietanze tipicamente toscane e tutte a km 0, come i formaggi tipici accompagnati dal miele, o i salumi della zona, o ancora i pici all’aglione. Il tutto dolcemente circondato da 8 vini, l’uno diverso dall’altro, da provare con ogni prodotto diverso.

Piccola chicca che vi consiglio di acquistare in questa fattoria è il vino “Angelica” un bianco dalle note dolci che prende il nome da una delle figlie di Federica.

Federica mi rimarrà nel cuore. Per me ottimo esempio di madre, e insegnante di vita.

Infine vi propongo di dormire anche in questo luogo, respirerete aria novizia.

Fattoria San Donato.

Intramontabile luogo di sapere,conoscenza ma sopratutto pace.

Ah dimenticavo!

È stato un primo compleanno da favola per il mio Vin!

Originale e totally green come piace a me!

Ci vediamo al prossimo viaggio!

Fatemi sapere se vi è piaciuto l’articolo!

Con affetto, la vostra

Hipster Pressure!

Annunci
Family · Lifestyle · Siena · Travel

🐎 Hipster Pressure Going To Siena 🐎

Volete visitare il cuore della Toscana in soli due giorni? È possibile!

Con la mia guida vi daró tutte le info che servono per vivere una gita fuori porta degna di nota!

Il mio breve viaggio inizia proprio da qui: Siena!

Fortuna o Caso, ho avuto l’occasione di recarmi in questa città durante lo svolgimento delle prove del Palio che si terrà il 2 luglio.

Ed è proprio il Palio l’incipit di questo articolo. Uno dei modi più significativi per potervi raccontare al meglio questa città.

Una città ricca di storia e tradizione, dove le 17 contrade, diventano parte integrante del singolo individuo sin dalla nascita, con il cosiddetto “battesimo contradaiolo”, dove il cavallo della contrada diventa un totem importantissimo per lo svolgimento della gara, e per inorgoglire sopratutto il senese che vi riversa tutto il suo entusiasmo!

Il vostro arrivo a Siena quindi, deve assolutamente iniziare da Piazza del Campo.

Percorrendo le vie cittadine che vi immetteranno in questa splendida piazza, non potrete fare a meno di alzare gli occhi, e notare le innumerevoli bandiere di contrada che caratterizzano ogni angolo della città.

Per poi arrivare in questa incommensurabile bellezza architettonica.

Particolarissima nella sua forma a conchiglia, Piazza del campo, racchiude all’interno altre due attrazioni importantissime: Il palazzo pubblico e la Torre del Mangia.

Il rito tradizionale prevede che ci si stenda a terra per ammirare il cielo sopra la piazza, io vi consiglio di farlo, stuzzicando anche qualcosa, dati gli innumerevoli bistrot e ristoranti che riversano nei dintorni.

Recuperate le energie (Siena è un continuo sali e scendi) incamminatevi verso il Duomo.

Sembra strano sbigottirsi ancora dopo aver visto Piazza del Campo, ma quando sono arrivata a Piazza Duomo e ho visto questa meraviglia architettonica, le sensazioni sono state un continuo susseguirsi.

Realizzato in stile romanico-gotico rimane una delle pochissime chiese che ricopre questo stile in Italia.

🌸🌸🌸🌸🌸

Beh arrivati a questo punto credo sia arrivato il momento di rifocillarsi, ed è per questo che voglio parlarvi di un ottimo ristorante, dove ho avuto l’occasione di assaggiare delle vere prelibatezze toscane.

Sto parlando del “Ristorante la Finestra” che si trova proprio dietro Piazza del Campo, precisamente in Piazza del Mercato.

Al mio arrivo sono stata accolta da Carla, che ci ha consigliato nel migliore dei modi durante la nostra cena.

Se andate in Toscana, ovviamente non potete fare a meno di mangiare la classica Fiorentina; noi abbiamo avuto l’onore di conoscere Fabio, detto il Re della Bistecca, e dopo averla assaggiata, posso confermare la sua nomea!

E credo proprio che con la prossima foto lo confermerete anche voi, eccola qui:

Carla e Fabio sono due persone alla mano, che sanno come accogliere i turisti, per farli sentire a casa.

Ci tengo a precisare inoltre che questo ristorante è attento ai bisogni dei più piccoli, e data la ricca materia prima presente nel menú, anche lui ha degustato insieme a noi le varie portate, come: le patate al forno, le zucchine nel tegame, e i crostini senesi.

Crostino tartufo e porcini? Il suo preferito!

E per finire in bellezza non poteva mancare il misto dolci senesi accompagnati dal famoso Vin Santo! Un’ottima scusa per andare a riposare felici.

Vi consiglio inoltre di prenotare e di dare un’occhiata al web e alle loro pagine social che trovate qui:

Ristorante la Finestra

La finestra Fb

Ristorante la Finestra, Piazza del Mercato,14 Siena

🌸🌸🌸🌸🌸

Beh, si è fatta sera, ed è arrivato il momento di riposare e di ricaricarsi.

Non potevo scegliere catena di hotel migliore per il mio soggiorno a Siena.

Sto parlando per l’appunto dell’ NH HOTEL SIENA.

Sono sincera, ho conosciuto questa splendida catena di alberghi a Trento, durante il mio soggiorno natalizio, ed è stato proprio in quell’occasione che l’Nh hotel ha lasciato il segno, ma anche stavolta non è stata da meno!

Appena entrata in camera è stato come arrivare a casa.

Ho trovato una ciotola con annesso tappetino per il mio best friend a quattro zampe Golia, con relative leccornie, biscotti e sacchetti per la sua pupú.

Questo vi fa intendere come l’accoglienza sia un punto cardine del personale.

Ma non è ancora finita.

Vi sembrerà banale, ma di hotel ne ho girati tanti, e per avere il lettino per il mio Vin è sempre una lunga battaglia.

È per questo che ci tengo a complimentarmi con l’Nh anche per questo! Attentissimi, alle Family Traveller!

Non solo ho trovato il lettino appena entrata in camera, ma al suo fianco c’era anche un adorabile pupazzetto per il mio Vin.

Pensate che le sorprese siano finite qui? Assolutamente no!

Ho anche trovato un vassoio di caratteristici dolci senesi in camera per la mia merenda.

Il tutto firmato NH Hotel!

Oltre a questa ricca attenzione per il Cliente ve lo consiglio sopratutto perché Siena deve essere assolutamente vissuta e visitata a piedi!

Non potete quindi non soggiornare in centro città!

La posizione dell’Nh Hotel è davvero una delle migliori. Sarete solo distanti 10 minuti a piedi da Piazza del Campo!

Per i più temerari inoltre consiglio le camere del quinto e ultimo piano, dove potrete godere appieno di una vista spettacolare sul centro storico.

Ultima cosa da dire, ma non per importanza, la Colazione!

Un buffet ricco, attento ad ogni esigenza!

Dalla colazione europea, a quella italiana. Dal glutine al senza Glutine.

Il top!

Spero di avervi convinto a fare un giro da queste parti.

Infine, tengo particolarmente a ringraziare Margherita Sanó dell’Nh Hotel, poiché senza di lei, tutto questo non sarebbe stato possibile.

Senza di lei non sarebbe stata Casa.

Grazie Siena, Grazie Nh Hotel.

🌸🌸🌸🌸🌸

Vi è piaciuto l’articolo?

Rimanete sintonizzati!

Nel prossimo articolo vi parlerò della mia splendida esperienza a San Gimignano!

❌⭕️❌⭕️

~ Hipster Pressure –

Senza categoria

⌚️ Daniel Wellington ⌚️

Buongiorno Shopper!

Oggi ho il piacere di parlarvi di un prodotto a cui tengo molto, una vera chicca luxury da indossare, sto parlando degli orologi Daniel Wellington.

Io ho scelto il Classic Sheffield, quadrante da 36mm in Oro rosa (lo trovo elegantissimo) con cinturino in pelle nera, così da poterlo adattare anche durante le occasioni più easy!

Molto minimal, ed è proprio questo che lo caratterizza!

Perché grazie alla sua semplicità è in grado di personificarsi in un vero orologio luxury senza essere noioso e serioso!

Inoltre ci tengo a precisare che come ogni orologio Daniel Wellington ha il cinturino intercambiabile, utile sopratutto per coloro che ricercano la perfezione abbinando quest’ultimo all’outfit che indossano!

Infine, potrete approfittare del mio codice sconto del 15%

➡️ HIPSTERP ⬅️

Valido fino al 31 luglio.

E potrete farlo direttamente dal sito:

Daniel Wellington

Cosa aspettate?

Approfittate subito di quest’occasione!

E poi fatemi sapere i vostri pareri nei commenti!

❌⭕️❌⭕️

~ Hipster Pressure ~

#advertsement #collaboration #danielwellington #fashionblogger

Senza categoria

🌿 Il “BelRespiro” 🌿

Ciao Shopper,

Oggi voglio deliziarvi, parlandovi di questo posto magico e incantato: “Il BelRespiro”.

Un ex circolo, rinnovato da Chiara & Fabio, per trasformarlo in uno, a mio parere, dei posti più incantevoli della provincia piacentina.

Ci troviamo ad Agazzano, un paese a poco più di 20km da Piacenza.

Appena sono arrivata in questo splendido posto, sono rimasta mirabilmente a bocca aperta. Un luogo dove risiede pace, natura, sentimento, semplicità ma sopratutto Aria!

“BelRespiro” deriva proprio dal luogo che contraddistingue il ristorante stesso;

Se stavate cercando un posto tranquillo a pochi passi dalla città, questo è proprio quello che fa per voi.

Ma andiamo per ordine! Sono così entusiasta che voglio parlarvi di tutto, senza dimenticare nulla!

Iniziamo da qui. Dalla tradizione:

Si parte dal menú:

Originale, ricco di storia e materia prima.

La ricetta dei loro anolini si tramanda da tre generazioni, l’ultimo è proprio Fabio, in grado di incantare qualsiasi palato.

Ma per i primi non è finita qui.

Devo assolutamente citare il “Fagottino di Melanzane con créme brūlée di Scamorza”

Un primo sovversivamente innovativo!

Ma non solo. La particolarità della loro cucina e del loro vasto menú,in continuo cambiamento,risiede nel saper concomitare la tradizione con piatti innovativi del Nord Europa, con qualche lieve firma nipponica.

E proprio in riferimento a quest’ultima ecco la Waggu Tonnata cotta a Legna:

Un piatto delicato, leggero, sensibile al palato!

E poi per finire il dolce…

Lo sapete bene, sono molto golosa! E dopo aver mangiato questa “Mousse agli agrumi con meringhe e liquirizia” posso affermare che questo piatto nasce da e solo per il “BelRespiro”. Un dolce che rispecchia una natura incontaminata, dove Aria e semplicità si incontrano.

Inoltre essendo molto vicina alle “Family Travel” non posso che garantirvi anche la loro grandissima attenzione per i più piccini.

Un posto apparecchiato ad hoc, per il mio Vin, con tanto di posate e bicchiere.

Beh, bisogna denotare che mio figlio si è praticamente innamorato di Chiara, dei suoi grissini, eh si, anche della sua focaccia!

Che dirvi?

Siamo rimasti contentissimi.

Dalla gentilezza di Chiara, alla grande operosità di Fabio.

Bel respiro, un posto, un’anima, dove respirare e sentirsi a casa, in famiglia.

Cin cin 🥂

~ Hipster Pressure ~

 

📍 Ristorante BelRespiro, Via Pablo Neruda 18, Agazzano (Pc)

Senza categoria

🌪 Gli Shorts 🌪

Ok parliamone!

Per quest’estate 2018 in arrivo, sono stata tassativa, o almeno avrei voluto esserlo.

“Da Mamma niente più Shorts”

Ma avrei dovuto capirlo subito che con il mio carattere, a stento riesco a perseguire un’idea, figuriamoci una decisione!

Beh, quindi è successo che questo week end appena trascorso, ho provato i miei shorts allo specchio, e che dire, mi sono piaciuta!

Mi sono ricordata del mio fisico prima di diventar mamma, e sinceramente voglio proprio dirvelo:

“Non è più il mio prototipo da seguire”

Adesso sono decisamente Donna, ed

ho altri cardini da seguire e da rispettare nella mia testa.

Cosa dirvi?

Adoro le mie Gambe per nulla magre, e vi dirò di più, quelle Braccia da neo muscolosa o scaricatrice di porto

( Fate Vobis), quasi le adoro!

Perché quando si diventa mamme, si diventa donne

( A tutti gli effetti, garantisco ).

E allora mandateli a fanculo questi benedetti complessi!

Non esistono le etichette, ma sopratutto,non esistono degli shorts che non possano essere indossati.

Ve lo dico sempre.

AMATE VOI STESSE PRIMA DI CONSIDERARE DI SFIORARE L’IDEA DI AMARE GLI ALTRI!

#HipsterPressure